Come superare un lutto con l’ipnosi naturale di Tiziana Palazzo

03 Apr, 2015

La morte di una persona cara è sempre un’esperienza devastante, e nessuno è pronto a sperimentarlo senza passare da una serie di forti emozioni particolari che possono manifestarsi, poi in modi eterogenei tra loro.
Il Lutto è un processo naturale, accompagnato spesso dal dolore, che ci ci permette di prendere in considerazione, poi, in modo graduale, la realtà della nostra nuova situazione.
La maggior parte delle persone sono in grado di gestire questo passaggio con il sostegno della famiglia e degli amici.
Di seguito 5 passi facili da attuare per affrontare meglio un lutto.
E’ fondamentale ritargliarti uno spazio per sfogare le tue emozioni in modo costruttivo, ad esempio prendi una sveglia e puntala a 20 minuti.
Siediti in una poltrona o in posizione comoda, fai 5 profondi e lenti respiri, con la mente vai al momento emozionale particolare e sostaci, ma in terza persona.
Resta in posizione d’osservatore, lasciando fluire tutto senza giudizio.
Quando la sveglia risuona, allora apri gli occhi, fatti una doccia, ascolta musica potenziante e fai attività fisica per rilasciare endorfine (antidepressivi naturali).

Nei giorni seguenti, poi:

1. Visualizza ciò che ritieni di aver perso, quando la persona è morta. Scrivi la lista su un foglio e leggi ad alta voce ogni cosa che ritieni ti manchi. Questo ti consapevolizza.

2. Leggi la prima frase di perdita e fermati a pensare chi in questo momento intorno si comportae manifesta proprio quella mancanza al posto della persona defunta. Questo esercizio serve ad identificare ilcambiamento in atto. Ad esempio, mio zio adesso si occupa di questo al posto di mio padre, i miei amici ora dicono e fanno questo al posto di mio padre etc.

3. Osserva le persone intorno a te e accorgiti di come l’esistenza passata del defunto abbia influenzato in positivo, con le sue azioni, parole e contributi le persone e come questo abbia reso te e gli altri delle persone migliori. Questo passo ti rende una persona Grata.

4. Se il defunto è una persona anziana: fermati a pensare a tutti gli aspetti negativi che avrebbe dovuto affrontare se fosse rimasto in vita. Questo passo ti permette di sviluppare la compassione e l’altruismo.

5. Ora ripeti questo processo per ogni sfumatura o dettaglio che scopri di aver perso con la morte della persona cara.

Ma a volte il dolore di un lutto può sopraffare completamente una persona, e quest’ultima, allora si può trovare a sprecare una gran quantità di energie nel disperato tentativo di venirne fuori.

Ci sono persone che diventano inabili o che si alienano dal mondo. Questo è il punto critico che si può superare con l’ipnosi.

Come ipnologa, ritengo che il dolore di un lutto, debba essere riconosciuto, vissuto, e sfogato. Alla persona va consentito di soffrire per un periodo di tempo, in quanto questo è un processo normale e liberatorio.

Tuttavia, l’intervento di qualche tipo, che si tratti di ipnologia o consulenza, è necessario considerarlo se la persona sta languendo in questo stato da troppo tempo, si sente completamente sopraffatto e sta chiudendosi al mondo.

A volte la persona in lutto non è in grado di accorgersene.

E’ quindi importante la vigilanza della famiglia o degli amici stretti, affinché sull’evidenza dei fatti,essi possano suggerire alla persona di chiedere aiuto ad un professionista.

Tiziana Palazzo
www.tizianapalazzo.it

Related Posts

Leave a reply